La fuga

Lei ti chercherà

ma tu non guarderai quel muro.

Il vento striderà

poiché non farà più il suo nome.

 

La nota stonerà

perché non hai più voce,

e il passato ruberà al tuo cuore

ancora qualche sogno.

 

Salpando i marinai

nel silenzio del tempo

verranno a ricordarti la solerzia

che ogni giorno ha 

di cominciare.

 

E intanto, la poesia tornare

vedrà i tuoi momenti

in cui questa terra,

nel caldo confortante 

del suo seno, sembrava di cotone.

 

 

Check Also

Libero canto

 Sono così come tu mi vedi desiderabile ai tuoi bramosi occhi ancora amabile dopo tutti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.