Una muta certezza

Non è nulla
questo graffio nell’anima
che mi porta a pesare
e sorseggiare la vita:
è qualcosa che sparge colore
su fremiti e amore,
come un onda che nasce
e che muore a deriva
e lasciando una lieve carezza
sulla sabbia bagnata
si ritrae,
con la muta certezza
di averla baciata.

Questa pioggia che scende,
che salta,
che è viva,
damigella che apre la via
al temporale che arriva,
sembra quasi lavare il mio cuore
e cadendo
fa un sommesso rumore
tra la ghiaia e il pietrisco,
e lasciando una lieve carezza
sulla terra bagnata
si ritrae,
con la muta certezza
di averla baciata.

Io,
che vivo tra il mondo e le stelle,
io,
che volo sfiorando il mio tempo,
e nel vento
lancio brividi e pelle,
io,
vorrei che il tributo alla “vita”
fosse questa speranza:
chiuder gli occhi
con gioia infinita
ripensando alla vita passata,
e ritrarmi,
con la muta certezza
di averla baciata.

Check Also

Il tiranno

Sei l’ombra di un sintomatico maleche logora l’egogonfiato dal disprezzo. Sei il mutevole giocod’un sapiente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.