Strale

“Mentre osservo stupito lo skyline dei palazzi delinearsi contro il cielo,e indugio sul tramonto che ammanta di rosso gli edifici della città.

Prepotenti e nitidi i ricordi di lei tornano ad affollarmi la mente.

E’ una tempesta di emozioni sopite quella che mi travolge, una pioggia scrosciante quella che che m’investe e mi riporta a quell’incontro clandestino voluto cercato e infine consumato.

Un diluvio fatto di gocce di passione,di dardi di fuoco, di schegge eteree di felicità, di scampoli brevi di gioia,  di fugaci ricordi di dolci e bollenti carezze.

E ineluttabilmente la mente il corpo e lo spirito tornano a quella stanza d’hotel a quella camera anonima con il numero 17 stampigliato in caratteri d’oro sulla porta. A quei giorni spensierati,vissuti appieno sotto il benevolo sguardo della città eterna.

Si.. mi rammento di te donna di cuori che mi hai trafitto il muscolo cardiaco… ed è per questo che ti dedico questa strale 


(BY GIO’ TORZINI)  Giò Torzini, alias Anonimo Fiorentino, nasce in Toscana a due passi dalla rinascimentale Florentia “Firenze”. I Racconti dello Scriba è il suo romanzo di esor

 

Prossima pubblicazione il se-quel del racconto egizio: I Racconti dello scriba “Il Guardiano degli unguenti“.

 

Check Also

Primo amore

Dicevi sempreai corteggiatori insistenti “Con Felice son felice”.Eppure bastò il timoredei tuoi genitoriper la tua …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.