Il bacio salato

 

Caro Diario,

sono appena tornata e il mio primo pensiero è stato quello di scrivere tutto, proprio tutto…anche quello che forse si dovrebbe cancellare…

Lui è venuto, un po’ in ritardo è vero, però mi ha detto che non è stata colpa sua…gli autobus non passavano…il traffico ecc.ecc. in fondo potrebbe essere quasi vero…anzi, voglio credere che sia vero…lui non può mentirmi, almeno non al primo appuntamento.

Siamo andati a vedere quel film, sai quello che stavo aspettando da tanto tempo; è stata una delusione, ma del resto quasi tutti i film oggi deludono un po’, però abbiamo mangiato pop-corn dallo stesso sacchetto…e ogni volta che lui mi sfiorava la mano mi guardava e mi sorrideva…io no, non sorridevo, sai mi vergogno: ho i ferretti…  però a lui che ho i ferretti sui denti non gli importa molto perchè ha continuato a sorridermi e solo alla fine mi dato un bacio…non è vero che i baci sono dolci, sono salati e sanno di pop-corn…

Poi siamo usciti, ma era già buio; d’inverno fa buio troppo presto, però lui mi ha voluto accompagnare fino a casa…solo che non avevamo fatto il biglietto e quando abbiamo visto che alla fermata c’erano due controllori, siamo scesi di corsa…

Insomma ce la siamo fatta a piedi per quasi un chilometro, e meno male che non pioveva.

Sai Diario, io avrei voluto che lui facesse qualcosa di più che tenermi la mano o sorridermi, ma lui non faceva nulla e io mi vergognavo a fargli capire che mi sarebbe tanto piaciuto…

Quando siamo arrivati sotto casa mia, mi ha dato una bustina rossa chiusa con il nastro adesivo: dentro c’era un anello verde, anzi due e, mentre le macchine facevano un sacco di rumore per un ingorgo, ci siamo scambiati gli anelli, per cui adesso siamo sposati, anche se la marcia nunziale era di clacson e parolacce…

Caro Diario, non lo so se continuerò a scriverti quello che mi succederà, ma credo di no…sai adesso non sono più una bambina con i ferretti sui denti, ma una ex bambina sposata…e non ti offendere se non ci sentiremo per un po’…forse per sempre, ma adesso la favola la potrò vivere…quindi ti ringrazio della tua compagnia, è tempo di crescere…e spero che non faccia troppo male…

tua ex bambina affezionata.

Check Also

Estratto dal nuovo book -I Racconti dello scriba – Il Guardiano degli Unguenti

I Racconti dello scriba Il Guardiano Degli Unguenti Ritorno a Kemet   Mare Egeo – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.