E portami a giocare là

Uno, due, tre, quattro milioni
Stasera quante sono le stelle?
Cantami ancora le nostre canzoni
D’amore, vespe e bancarelle

Quando si è morti a metà
Non bisogna distrarsi con altre suggestioni
Abbandonerò genti e città
Prima che il mondo mi abbandoni

Ma tu credici ancora che non sia finita
Che ci sia ancora un “sarà”
Che abbia un altro round la partita
E portami a giocare là

A che servirebbe poi sbarazzarsi del mondo?
Nessun’anima sfugge al destino della vita
Pertanto pure partendo
Pure la mia sarebbe rapita

Ma quale cielo stai guardando
E che dicono le stelle?
Ricordi le canzoni che andavi cantando
D’amore, vespe e coccinelle?

Che futuro prometti in quel “sarà”
Se prometto di restare al mondo?
Dimmi che potrò andare a giocare là
Oggi è il mio desiderio più profondo

Check Also

Sogni di sabbia

Lento si dissolve il maniero di sabbia che con cura e pazienza innalzai.   Ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.