Anima

                                                                                             Ti ho sentito

accenderti svelto

e poi

bruciare piano.

 

Profumavi di terra

calda

e mare generoso,

di speziato mio

giaciglio.

 

Ti sei arrampicato

sui miei rami verdi

tenendomi

allacciata a te

tutta la notte.

 

Hai bevuto

il succo

dei miei fiori

vivi.

 

Ti ho visto

accenderti,

ed accenderti

ancora…

 

Non ti sei accorto

che era l’anima

quella che ci

consumava.

 

Elena Condemi

 

Check Also

Ah, potess’io

Ah, potess’io averti a fianco qui,sulla panca della villetta,e novellarti del dì che, pensandoti, avrei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.