L’eterno.

 

Abbracciarti,baciarti,toccarti.
E in nessun’altra vita
avere un corpo
per farlo ancora.
Sgomenta, a quell’idea,
ti baciai ossessivamente
consumando attimi
compatti come piccoli universi
respirando quel contatto,
quel frammento espanso
di un’eterno che non c’è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.