Io ero la strada.

Io ero la strada

e tu mi camminavi,

mi fendevi nel chiarore di luna

e m’abbandonavo, mio Nord.

Io ero un musicante gitano

e scoperchiavo le case.

Finché hai interrotto il mio passo,

perché avevi fame di amore.

Ma io ero la strada

e t’ho lasciata andare

una notte che ancora dormivi…

Check Also

Chi sono?

    Chi sono?   Sono il sole che ha abbandonato la primavera. Sono mille …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.