Al laghetto.

Nell’acqua ferma del lago assolato
l’anatra solitaria si immerge silenziosa

la libellula rossa si appoggia vibrante ad un fiore
e la nutria affamata riemerge dall’acqua stantia

Nel silenzio solo i grilli balbettano nell’aria
e tutt’intorno è magia, è natura selvaggia

È respiro di una vita riemersa dallo smog
È distacco da quel caos che assorda ogni senso.

 

Check Also

Alberi di Luigi Finucci

Come soldati sull’attenti nei grandi boschi, come nomadi solitari nei deserti, alti e forti quasi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.