Tra gli spazi

E’ una nota

ma forse no..

tradire il mio sguardo può

ch’è rossa

vermiglia

e lascia tra gli spazi

delle cinque righe

verdi come vene

scie scarlatte

e briciole di vita

innestata come un fiore

dentro me.

E’ una nota, si

tradire il mio sguardo può

ch’è rossa

ma non le orecchie mie

che scopano d’amor

le sue frequenze.

Mi scorre dentro

veloce come un lampo.

Ha l’odore del mio sangue

liquefatto al suo rintocco

pulsato alla velocità del suono

appunto

diluito in adrenalina

che tutto sbaraglia

alimentando il cuore

carmineo come fuoco

e blu alla fiamma

centro tonale del mio io

che contro chi vuol spegnerlo

con le sue fredde schiume

comanda alla mia mano

a percuotere la corda…

….alza il volume!

Check Also

Chi sono?

    Chi sono?   Sono il sole che ha abbandonato la primavera. Sono mille …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.