Sogni

 

Giungono di notte, come fari per l’inconscio,
lacrime di vita nascoste alla realtà.
Spaventano o rallegrano, svelano o narrano,
si nutrono del buio per regalare nuova luce.

Hanno l’anima al timone che segue un suo percorso,
il vento che bisbiglia e indica il nuovo porto.
E’ giunta l’ora, angelo mio, che dell’onirico mondo,
anche oggi ti impadronisca, e torni da me, anima mesta….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.