Sogni di sabbia

Lento si dissolve

il maniero di sabbia

che con cura e pazienza

innalzai.

 

Ma troppo vicina

era la marea.

 

Maestoso,

perfetto,

pareva schernire

il vento ed il mare.

Ma eccola…

l’onda vorace

che sale e risale,

lambisce ed ingoia

granello per granello

portoni e torrioni

ponti e mura merlate.

 

Non ha fondamenta

l’effimero sogno di sabbia.

Vacilla,

si sgretola,

ora anche il vento

infierisce

che solleva

sabbia su sabbia.

Ancora un’onda

lo scava,

un ultimo colpo di vento

e poi…

più nulla rimane

se non un cumulo informe

di sogni disfatti.

 

 

Check Also

Per chi vuol far mera poesia

Oggi sembra pullular ovunque la scrittura creativa anche se si vuol sol guadagnare, ma nessun …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.