Riscriviti nei giardini delle cose

***

Fermati,
dove hai camminato torna pensiero
e ascolta i domani, e la vita

alzati e poi siediti
ritrova la pagina ingiallita e cancella la fine
lascia partire il viaggio e saluta

chiudi,
chiudi la porta e specchiati
riprendi tutti i profumi dissolti
e non bagnare i tuoi capelli se fuori piove

spoglia i silenzi e sorridi
forse hai chiuso fuori un bacio, dove
la neve ha piovuto le poesie più belle, quelle arse
nei vivi giardini delle cose

prenditi i colori e guarda la notte
dalle finestre dei tuoi occhi
vestili di stelle

tornati la lacrima, prima
perché in quel domani, tu

ti devi iscrivere ancora.

*
Video

poesia di Nunzio Buono – voce di Valeria Corsi
*
~ ©Nunzio Buono ~
08-04-2011

Check Also

Libero canto

 Sono così come tu mi vedi desiderabile ai tuoi bramosi occhi ancora amabile dopo tutti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.