Petali d’assenza

Mi sei gambo di rosa
stretto tra i denti
chiuso tra le mie labbra
nei buchi neri della tua assenza…
… e mi sei spina nel collo
a lasciare sgorgare
il sangue al sapore di fragola
nella dolce, dolorosa attesa di te.
Osservo cadere i tuoi petali
colmi dell’anima mia
che come sanguesughe
hanno succhiato.
Cadono sgocciolando
senza controllo
come un volo
stroncato da un vuoto d’aria,
da un ultimo battito
d’ali recise.
…E tu mi sei linea sottile
tra il piacere e il dolore
mentre d’autunno vivo
il tuo ritorno attendo.

 

® Alessandro Moschini 2011

www.alessandromoschini.it

Check Also

Libero canto

 Sono così come tu mi vedi desiderabile ai tuoi bramosi occhi ancora amabile dopo tutti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.