Notte di giugno

Risuona,
blu notte agitato,
la sua eco profonda.

E’ l’onda che infrange
e spumeggia.

Si spacca in scintille dorate
dai raggi di luna.

Non schianto,
ma fremito breve
di un freddo che
stringe le spalle.

Non pianto,
ma piccola perla argentata
che cade nell’erba
e dà vita.

Non tutto,
ma tanto.

Check Also

Chi sono?

    Chi sono?   Sono il sole che ha abbandonato la primavera. Sono mille …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.