Morte

MORTE

 

La mano trema

la mente vacilla

Il male avanza lentamente

le gambe non sostengono più,

un tarlo logora dentro.

Ti consuma stretto come

In una morsa, le dita rattrappite

ormai non reggono più, la vista

è annebbiata il mondo distorto.

La voce trema

flebile lamento, un rantolo

giunge da lontano, sordo non sento.

La morte è dentro già si sente

si palpa, tutt’intorno è buio,

freddo, giunto è il momento di metter fine

a questo tormento.

Check Also

Fu perso

Cadde ascoltando il motivo del verde dei miei occhi.   Mi escluse mi annientò e fu …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.