La pianta di rosmarino

Dimenticai

memorie stese al sole

sul terrazzo

accanto a te

e lasciai seccare

entrambe

negli inverni

gelidi del cuore

ricchi di nubi

ma aridi di acqua.

Ti vidi rinsecchita

perder tutto

il tuo bel verde

dai rametti

ormai appassiti

e senza più profumo

nei temporali oblii

di cui ebbi colpa.

Adesso il sole buono

è ritornato qui a Cozzile,

ho aperto le finestre

e giù dall’annaffiatoio

acqua a catinelle.

Sopra al mio volto

la linea di un sorriso.

Una foglina verde

ha fatto capolino.

Check Also

Sogni di sabbia

Lento si dissolve il maniero di sabbia che con cura e pazienza innalzai.   Ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.