Intervista a un bambino

 

Intervista a un bambino

 

 Non  mi  chiedere  quanti  anni  ho

Sette  o  undici  che  importa  ormai

Non  rido  mai  quando  si  alza  il  sole

Piango  sempre  prima  di  dormire…

 

La  mattina  faccio  colazione

Latte  e  biscotti  ma  è  solo  rancore

Andare  a  scuola,  giocare  a  pallone

No,  la  realtà  è  soltanto   un’ addizione

Di  quante  volte  mi  è  mancato  il  fiato

Di  quante  urla  non  ho  mai  gridato…

 

 

Se  alzo  gli  occhi,  gli  occhi  di  un  padrone

Violenti  e  neri  mi  spaccano  il  cuore

Non  mi  importa  se  ti  sei  saziato

Mi  basta  il  fatto  che  tu  abbia  pagato

E  paga  bene  per  il  mio  padrone

E  paga  tanto  per  il  mio  dolore….

 

Quando  è  sera  prima  di  dormire

Chiudo  gli  occhi   e  mi  metto  a  pensare

Con  una  lacrima  mi  metto  a  pregare

Che   l ’indomani  io  non  mi  possa  svegliare

E  faccio  un  sogno,  un  sogno  da  bambino

Di  nome  Marcellino  Pane  e  Vino

Check Also

Sogni di sabbia

Lento si dissolve il maniero di sabbia che con cura e pazienza innalzai.   Ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.