Il pozzo.

 

In questo muto
intorpidirsi dei sensi
addormentati nell’indifferenza
del tuo sguardo vuoto
mi disfo di sogni e desideri
gettandoli nel profondo
d’un pozzo senza fine
in cui mi specchio
e mi chiedo
se su quel fondo
non ci sia più vita
che nel tuo giaciglio
di vuoti giorni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.