Il diavoletto dal cuore d’oro

Non si guarda un frutto dal vestito;
non si guarda dal mestiere;
non si guarda dall’odore…
Non si guarda nemmen dalle parole.

Occhi lindi,
occorron per vedere!
Menti che ad ogni risveglio
si ritrovino vergini;

cuori che amino la sapienza
e scartino ogni giorno la saccenza
per partorir pensieri inediti
che scorrano alle mani.

Mani che forgino qualcosa da lasciare.
Un solco fecondo sulla Terra
per i figli… Che imparino ad amare.

Amar d’amore che vada oltre…
Oltre la porta di casa;
e le mura della città;
ed i confini del Paese.

L’amor di un Padre;
L’amor di Dio.

In ogni Ghetto
per fama e per fatto
c’è almeno un angelo cinto d’onore.

Non posseggo occhi di angelo, io,
per riconoscere quel bel colore
ma si dispiega sempre, l’amore…

A volte
pure… In modo singolare

Persino mascherandosi da diavolo

Check Also

Libero canto

 Sono così come tu mi vedi desiderabile ai tuoi bramosi occhi ancora amabile dopo tutti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.