Essere donna

 

In quest’aria rarefatta
di progetti inconsistenti
la tua opera riecheggia
tra le mura di un disegno
oltremodo divino.
In silenzio rabbocchi le coperte
al fragile compagno di sventura
mentre affannata raccogli i frutti
d’infaticabile lavoro
per sfamare gli animi e le bocche
grondanti di richieste.
Assuefatta al tuo destino
racchiudi in un bocciolo
quell’inafferrabile dono
che alla Terra rinnovi
ad ogni parto di dolore
significando al mondo esempio
          di Amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.