Esclusi i presenti

Dove andiamo a rincorrere gli anni?
Siamo ladri di ebbrezze fugaci,
avvoltoi, rapaci,
vuoti come bicchieri in un osteria,
vecchi mendicanti per la “Via”.
Siamo senza dolori.
Sui nostri volti
si alternano i colori
di una vita sconnessa:
promessa diversa
da una Dio mai cercato.
Siamo razza infeconda,
destinata a giocare
sul dire e col fare
ogni giorno che passa.
Siamo effetti in protesto,
paradossi di un tempo
che ci liscia le rughe
e ci lascia contenti…
siamo noi tutto questo
sempre… esclusi i presenti.

Check Also

Chi sono?

    Chi sono?   Sono il sole che ha abbandonato la primavera. Sono mille …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.