Cos’ è la bellezza?

 

Cos’è la bellezza? E’ una domanda alla quale, quasi tutti, istintivamente, sanno rispondere senza problemi, tenendo conto di ciò che è considerato ‘bello’ nel contesto in cui si vive. Ma se ci si sofferma a pensare un attimo in maniera un pò più ampia al concetto di bellezza ci si rende conto che la risposta a questa domanda è tutt’altro che banale e scontata. Ogni popolo ha un concetto diverso di ciò che considera gradevole, piacevole, e può essere sostanzialmente molto molto diverso. Ci sono popolazioni in cui le donne per apparire belle e per dimostrare la raggiunta maturità sessuale si sottopongono, a volte fin dalla prima infanzia, a quelle che noi definiremmo ‘torture’ di ogni genere. Basti pensare alle ‘donne giraffa’ del popolo Padaung, ad esempio, che fin dall’età di 5 anni mettono al collo degli anelli che vengono successivamente incrementati ogni 2 anni al fine di allungare il collo. Oppure alle donne della tribù etiope dei Mursi che dall’età di 15 anni praticano un foro sul labbro inferiore in cui inseriscono un disco di legno sempre più grande. Arrivano ad indossare delle placche anche della grandezza di 10 centimetri e sembra che questa usanza serva a dimostrare il passaggio della donna all’età adulta. E’ chiaro, quindi, come una domanda all’apparenza così semplice, ad un’analisi più approfondita, possa, invece, nascondere una grande complessità. Quello che noi consideriamo solo un vezzo o una ‘tortura’ atta a dimostrare la propria bellezza, a volte, può avere origini profonde, intime e personali, oppure radicate nel passato del popolo o della tribù alla quale si appartiene. Altre volte si può essere indotti, invece, ad equiparare modelli di bellezza estremi che mettono in pericolo anche la vita delle persone che tentano di imitarli. Basti pensare alle modelle anoressiche, convinte che la loro bellezza risieda nella taglia 38, e che, invece, all’occhio di una persona sana, appaiono solo come donne malate.

 

Check Also

Diario di Sara – Il fiore del male

1 Mi chiamo Sara, ho diciassette anni,ma un tempo mi chiamavo Maria Grazia poi Caterina,cambio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.