Certe notti

 

Certe notti mi smarrisco
bambina senza madre
tra chiassosi pensieri
e laceranti domande

La terra troppo sottile
si piega al peso del passato
e crolla sui deboli arti
l’edificio d’incertezze

E in questo immenso oceano
di brulicanti idee
mi assottiglio come ombra
per nascondermi a me stessa

E mi chiudo come larva
nella crisalide ormai stretta
in attesa che il mattino
mi rischiari col suo bacio.

Check Also

Sognare

  Sognaree ancora sognaresenza essere compresisenza esser perdonatiper questo continuosognaree immaginare di volaredi arrivare laddoveil …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.