Camminiamo

Camminiamo
sulla riva del mare imbronciato,
muti vorremmo dirci qualcosa.
L’imperativo è non dirci nulla.
Pudore o timore di rompere l’esile tregua.
C’è però una ridda di pensieri
che preme e sta per esplodere.
Solo i marosi
rompono il silenzio.
Hai eretto fra noi un muro
alto duro,
con dispetto
senza breccia, senza fessura.
Perché?
Forse nemmeno tu lo sai.
È la legge dell’amore
prima crescente,
poi calante.
Può rinascere?
Tu lo sai?
Io vorrei.

 

 

Check Also

Primo amore

Dicevi sempreai corteggiatori insistenti “Con Felice son felice”.Eppure bastò il timoredei tuoi genitoriper la tua …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.